20/5/09

SUL MATRIMONIO

Allora Almitra parlò ancora e disse, E il matrimonio maestro? E lui rispose dicendo: Insieme siete nati, e insieme sarete in eterno. Voi sarete insiema anche quando le ali bianche della morte disperderanno i vostri giorni. Sì, voi sarete insieme finanche nella silenziosa memoria di Dio Vi siano spazi però nella vostra unione, Così che i venti celesti possano danzare tra di voi Amatevi l'un l'altro, ma non rendete schiavitu l'amore. Sia pituttosto un mare che si muove tra le rive delle Vostre anime Riempitevi l'un l'altro le coppe ma non bevete da una coppa soltanto Donatevi l'un l'altro il vostro pane ma non mangiate da un medesimo boccone Cantate e danzate insieme e siate lieti ma che ognuno di voi sia solo Come le corde del liuto sono sole sebbene vibrino della medesima musica Donatevi il Cuore senza però affidarvelo l'uno l'altro Poichè solo la mano della vita può contenere i vostri cuori restate l'uno accanto all'altro ma non troppo vicini: Le colonne del tempio s'ergono separate tra di loro E la quercia e il cipresso non crescono l'una nell ombra dell'altro

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Παρουσιάστηκε σφάλμα σε αυτό το gadget